Siamo felici di poter comunicare che il Centro per la Prevenzione delle Discriminazioni si è unito a Sportinforma, la piattafroma di prevenzione nello sport del Canton Ticino. 

Sportinforma è un progetto che nasce per dar seguito al bisogno di promozione dei comportamenti rispettosi e della prevenzione della violenza in ambito sportivo. Questo bisgono, rilevato dalla Strategia cantonale di prevenzione della violenza, è al centro del lavoro promosso da numerosi partner che si impegnano per favorire una cultura dello sport priva di ogni forma di violenza, tra cui il razzismo e le discriminazioni.   

L’obiettivo generale al quale si intende concorrere, è quello della riduzione della violenza nella nostra società ma anche del rafforzamento del senso di appartenenza e di sicurezza del Cantone. Attraverso lo sport, occasione di crescita, incontro e aggregazione per migliaia di giovani, è possibile trasmettere valori di unione e rispetto reciproci. Purtroppo, episodi di razzismo e utilizzo di un linguaggio discriminatorio sono presenti nel mondo dello sport a tutti i livelli. Anche in Svizzera siamo toccati da questo tema, tanto che Swiss Sports History ha lanciato un progetto nel 2022 per dare voce alle testimonianze di persone coinvolte nel mondo dello sport che sono state vittime di episodi di razzismo e raccontano cosa hanno fatto in queste situazioni. L’obiettivo è capire, insieme, cosa si può fare contro il razzismo nello sport.

Nel Cantone Ticino Sportinforma si propone di fornire strumenti per raggiungere lo stesso obiettivo a federazioni, società sportive, monitori, operatori in ambito sportivo, genitori e ragazzi. Non solo, la piattaforma offre pacchetti di formazioni su moltissimi temi di grande rilevanza quotidiana per le persone coinvolte nella pratica sportiva: la salute fisica, sessuale e mentale, le relazioni con la famiglia e con i monitori, l’uso delle tecnologie, i maltrattamenti e gli abusi sessuali, l’inclusione delle persone con disabilità, le dipendenze, la comunicazione empatica e moltri altri temi. 

Ogni associazione sportiva può richiedere la propria formazione ad hoc, ai costi contribuisce l’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani, proprio nell’ambito del Programma cantonale di promozione dei diritti dei bambini, di prevenzione della violenza, di protezione di infanzia e gioventù (0 – 25 anni) per il periodo 2021 – 2024. Insieme a Fondazione Diritti Umani, noi saremo impegnati nel modulo “Bullismo, razzismo e discriminazione” all’interno del pacchetto di formazione “Rispetto”.

Tutte le informazioni sulla piattafroma, sui partner e sui moduli disponibili, nonché le informazioni sui costi e sulla richiesta di realizzazione dell’offerta per la propria associazione, sono disponibili sul sito www.sportinforma.ch. 

Siamo felici di iniziare questa nuova collaborazione, insieme possiamo davvero creare una società a misura di tutte e tutti noi, priva di pregiudizi, di razzismo e di ogni tipo di atteggiamento discriminatorio o violento. 

Se fai parte di una società sportiva e vorresti proporre queste formazioni, oppure sei interessato/a ad approfondire il tema, contattaci! 

Chiama lo 0800 194 800 oppure scrivi a cpd@discriminazione.ch per richiedere una consulenza. 


 
#cpd #sport #norazzismo #nodiscriminazioni #rispetto 

 

Last modified: Dicembre 4, 2023